menu

Articolo

Truffe agli anziani: un problema crescente e preoccupante

pubblicato in Assistenza by

Ogni uomo, dopo una vita passata tra innumerevoli sacrifici e sofferenze, desidera trascorrere la sua senilità in totale armonia e pace. Per gli anziani, purtroppo, la vecchiaia non risulta essere sempre un porto sereno in cui ancorarsi, dal momento che molti di loro sono vittime di truffe, raggiri e abbandono.

Sono sempre più numerosi, infatti, i casi di anziani truffati. Secondo il Ministero degli Interni Angelino Alfano, vengono messi in atto cinquanta raggiri al giorno verso persone con più di 65 anni. I casi denunciati sono però solo una parte: molte truffe, infatti, non vengono denunciate dagli anziani per vergogna o timore che i familiari vengano avvertiti e li considerino non più capaci di gestirsi autonomamente.

I truffatori scelgono gli anziani in quanto bersagli facili: possono far leva sulla loro solitudine e, se scoperti, possono gestire senza difficoltà una loro eventuale reazione. Solitamente, i malviventi agiscono nelle case delle vittime prescelte, siccome quest’ultima è il luogo in cui gli anziani si sentono più al sicuro. Ma i truffatori entrano in azione anche per strada, spesso vicino a banche o alle poste, subito dopo che le persone anziane effettuano le loro operazioni agli sportelli.

Le truffe più comuni adoperate a danno degli anziani sono cinque:

Truffa delle banconote: i truffatori entrano in azione quando l’anziano si reca agli uffici postali o in banca a ritirare del denaro o la pensione. Appena esce, questi lo intercettano presentandosi come dipendenti dell’agenzia, incaricato di controllare il numero di serie delle banconote appena prelevate. Il falso dipendente finge di controllare i numeri di serie in cerca di un errore inesistente e scambia le banconote vere con quelle false.20160329171434-truffa-anziani

  • Truffa del pacco: in questo caso, i truffatori si presentano a casa della vittima e dicono loro di dover consegnare un pacco con della merce ordinata da figli o parenti. Per ritirarlo, però, agli anziani viene chiesto di pagare una somma, che ovviamente finisce nelle tasche dei truffatori.
  • Truffa della lotteria: la vittima riceve una lettera mezzo postale che annuncia la vincita di un premio a una lotteria. Per incassarlo, però, l’anziano in questione deve inviare dei soldi con un vaglia postale o bonifico, per sostenere le spese necessarie alla spedizione e al ritiro.
  • Truffa delle finte donazioni: in questo caso, i truffatori agiscono in coppia e spiegano all’anziano che per entrare in possesso della donazione o dell’eredità ricevuta da qualche fantomatico benefattore, è necessario perfezionare l’atto di trasferimento presso un notaio. Il notaio, ovviamente, esigerà il pagamento di una parcella e i delinquenti accompagnano la vittima a ritirare i soldi, per poi fingere di accompagnarla in auto dal notaio. Successivamente, con un pretesto, l’anziano viene fatto scendere dall’auto e i truffatori fuggono via col denaro.
  • Truffa falsi dipendenti INPS, ENEL, Telecom: quando individuano un anziano che vive solo, i truffatori cercano di introdursi nella sua casa presentandosi con finte qualifiche professionali. Il passo successivo è sottrargli del denaro per finti contratti o inesistenti prestazioni a domicilio.Le forze dell’ordine hanno lanciato diverse campagne informative destinate agli anziani per prevenire le truffe: l’ultima della Polizia si chiama, non a caso, «Non siete soli, chiamateci sempre». Il consiglio principale è quello di non aprire agli sconosciuti, anche se muniti di tesserino, e di chiamare sempre le forze dell’ordine per verificare l’identità di chi si presenta alla porta e chiede di poter entrare. Purtroppo, però, tali campagne effettuate dall’ordine pubblico sembrano non riscuotere successo ed esiti positivi, visto che ogni giorno sempre più anziani vengono ingannati e truffati. https://goo.gl/SC9zSo 
03 Gen, 17

 

articoli relazionati

 

 

ultimi commenti

Ci sono 0 commenti. su "Truffe agli anziani: un problema crescente e preoccupante"

 

pubblica un commento

Chiama Ora
Portami Qui